20 sett 2012 :Buoni del tesoro attivati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

20 sett 2012 :Buoni del tesoro attivati

Messaggio  Admin il Ven Set 21, 2012 1:53 am

I. Finalmente arrivano i buoni del tesoro

I principati potranno emettere i buoni del tesoro. Questi buoni vengono venduti ad un certo prezzo ed il principato che li ha emessi promette agli acquirenti un riscatto ad un prezzo più elevato, dopo un dato termine. Ecco quindi uno strumento che permetterà ai principati di rifarsi rapidamente le casse pur essendo vantaggiosi per gli acquirenti.

I parametri (numero di buoni, valore iniziale, valore di riscatto, termine del riscatto) di ogni emissione sono decisi dallo sceriffo, il quale dopo averli impostati proporrà l'emissione stessa al principe. Qualora questo accetti, lo sceriffo potrà immettere i buoni sul mercato della capitale.

Questi buoni possono essere comprati sul mercato come fossero oggetti qualunque da qualsiasi personaggio che si trovi in una delle città del principato, e una volta acquistati possono anche essere rimessi in vendita. Inoltre, passando col cursore sul buono, apparirà una casella in cui saranno segnalati: il principato che l'ha emesso, i giorni mancanti al termine, il valore del buono.

Per permettere il riscatto del buono, basterà attendere la data segnata su di esso, trovarsi in una delle città del principato e quindi usare il buono come un qualsiasi oggetto (tramite l'inventario), e la somma corrispondente vi verrà accreditata.

Speriamo, naturalmente, che con tramite questa implementazione i principati in difficoltà possano risanare i propri debiti in vista delle future implementazioni economiche (tra cui, vi ricordiamo, il divieto di mandare la cassa in negativo).

II. Notti insonni sui registri: arriva la contabilità

Una nuova funzionalità ha fatto la sua comparsa nell'ufficio degli sceriffi e dei sindaci: si tratta della contabilità, che permette loro di sapere in modo dettagliato i crediti e flussi degli ultimi sette giorni su numerosi argomenti, che si tratti della corruzione, delle miniere, delle forze armate, ecc.

Notate d'altra parte che le statistiche finanziarie, che forniscono altre informazioni sulle finanze, sono per il momento mantenute.

III. Le verifiche finanziarie: l'ora dei conti

Le verifiche possono essere molto utili in numerose circostanze: ad esempio per sapere ciò che ha fatto il consiglio precedente… È possibile fare un controllo delle finanze di una Comunità. Per ciò, occorre:
~ essere un personaggio di livello 3 o 4, via dello stato;
~ possedere determinate conoscenze (materie universitarie completate);
~ trovarsi in città (per le verifiche municipali) o nella capitale (nei principati che ne hanno una)
~ l'autorizzazione dello sceriffo o, in alternativa, far parte del consiglio del principato.

Ci sono quattro tipi di verifica diversi: superficiale, accurata, approfondita e meticolosamente dettagliata. Una verifica superficiale produrrà soltanto informazioni molto generali ma per realizzarla occorreranno solo due giorni; al contrario, una verifica meticolosamente dettagliata fornirà tutti i particolari, ma richiederà 5 giorni di lavoro. Al termine della verifica, un rapporto della verifica viene inviato sia a chi la effettua che al principe, il quale potrà decidere di renderlo pubblico o meno.

Il rapporto di una verifica sarà consultabile soltanto per 9 mesi dalla sua data di pubblicazione presso il municipio interessato o il castello. E inoltre, sarà possibile esportarlo su un foglio di calcolo (leggibile per esempio su Excel).





Bernadette78 ha scritto:Nella sezione del forum Taverna di Terra del Lavoro è comparso questo annuncio dell'attuale governatore (Caleblost).

Caleblost ha scritto:Oggi e' apparsa la possibilita' di emettere buoni del tesoro poiche' e' un test per capire come funzionano d'accordo con lo sceriffo e con il TM abbiamo provveduto ad emettere 50 buoni del tesoro al prezzo di 25 ducati l'uno. Il prezzo di rimborso sara' di 26 ducati e la durata 15 giorni.

Essendo un test per capire le funzionalita' vi invitiamo ad acquistarli e a scrivere qui sotto quello che pensate della cosa. La possibilita' di finanziarsi e di investire da parte dei cittadini appare interessante per ora facciamo uan prova e vediamo come va.

questi sono i nostri buoni :

Gerer les propositions d'émission des bons du Trésor

Les émissions de bons du trésor en attente de votre approbation :

Valeur initiale : 25 ducati
Prix de rachat : 26 ducati
Date de remboursement : Dans 15 jours
Quantité : 50

Saluti



Cosa si sa di preciso sui buoni del tesoro? Ci sono annunci in merito, magari non tradotti?
Bernadette78 ha scritto:Aggiornamento: lo Sceriffo ha comunicato che i buoni sono comparsi nel suo ufficio, di averli messi in vendita e che risultano acquistabili presso la fiera del Principato, quindi si presume in capitale (hanno chiesto di verificare a chi ha il pg lì) e contemporaneamente è scomparsa la scritta "En défaut de paiement" al Castello.


Credo che fosse come pensavo, buoni e scritta sono collegati. :wink:


Visto che il forum è visibile a tutti allego il link della discussione in Terra del Lavoro, in modo da potersi aggiornare senza aspettare che qualcuno riporti qui gli eventuali progressi comunicati:

http://forum.iregni.com/viewtopic.php?t=2055648
Sir_lucius ha scritto:Ci stiamo organizzando per capirci di più. Very Happy
Appena mi risponde Ippolita avrò qualche cosa su cui lavorarci e poi siamo in attesa di risposte dalle capitale, ad esempio io a Gaeta non li vedo. E si parla di fiera del principato, quindi penso che siano visibili per chi è a Capua.
Caleblost ha scritto:La procedura per l'emissione e' questa :

Lo sceriffo :

sceglie il valore di acquisto (da 5 a 30)
sceglie il valore di riscatto (da 5 a 40)
Sceglie la durata (in giorni Max 180)
Sceglie la quantita' da immettere sul mercato

La proposta arriva nell'ufficio del principe che deve avallare (firma i BOT.... Oh quanto mi sento come il governatore della BCE !!!! Laughing )

i Bot ritrnano nell'ufficio dellos ceriffo il giorno dopo (almeno cosi' e' successo a noi) che li immette sul mercato (alla fiera del principato che immaginiamo sia la capitale )

adesso vi quoto alcune riflessioni che ho postato :


Le possibilita' sono tante e apre molti scenari divertenti :

1) Gli investitori istituzionali e grandi commercianti potrebbero avere un buon guadagno (interesse) per investire comodamente i loro capitali.
2) Gli stati si autofinanzierebbero pagando un interesse che possono permettersi e facendo circolare piu' denaro.
3) Gli stati in difficolta' potrebbero risollevarsi per effetto del prestito di denaro dei cittadini.

Ora vediamo qualcosa di piu' giocabile :

- es n. 1 lo stato vuole costruire una caracca da guerra gli servono 30mila ducati emette i BOT e la crea subito pagando l'interesse diluito nel tempo.

- Es n. 2 Le guerre potrebbero essere finanziate dai BOT, ricordatevi nella guerra d'indipendenza americana molti stati emettevano i prestiti di guerra alcuni erano a fondo perduto (dedicati ai patrioti dello stato) altri erano con interessi da capogiro (dedicati ai biechi speculatori) Se per esempio TDL volesse insorgere contro il regno (o abruzzi) questo dei BOT sarebbe un finanziamento EXTRA (sto facendo esempi non lo voglio fare!!!)

Poi ci sono altri aspetti mettiamo il caso che i bot siano commercializzabili (questo non la sappiamo ancora ma los copriremo presto) :

1) compro 1000 bot a 25 li rivendo dopo un giorno sul mercato della mia citta' a 25,20 guiadagno 200 in un giorno...... e il compratore decidera' se rivenderli a 25.30 o andare a riscatto......

insomam credo sia molto divertente..... e pericoloso se questo strumento fosse dato a persone non troppo....sveglie

Veniamo alle cose negative :

Lo sstato va in deficit prima del riscatto cosa succede ? secondo me succede come per le obbligazioni famose... Very Happy

oppure : Arriva uno non poco sveglio che convince il consiglio a indebitarsi di piu' di quanto possa permettersi : Fallimento dello stato deficit ...... e ce tocca chiama' i tecnici Laughing

insomma strumento bello interessante divertente e anche pericoloso.

Attendiamo chi risesce a comrpare i bot cosa ci puo' dire ancora.

Saluti
Matteo Romano "Mario Draghi" Colonna detto Caleblost


Ultima modifica di Admin il Ven Set 21, 2012 9:10 pm, modificato 1 volta

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 sett 2012 :Buoni del tesoro attivati

Messaggio  Admin il Ven Set 21, 2012 2:06 am

Caleblost ha scritto:Oggi e' apparsa la possibilita' di emettere buoni del tesoro poiche' e' un test per capire come funzionano d'accordo con lo sceriffo e con il TM abbiamo provveduto ad emettere 50 buoni del tesoro al prezzo di 25 ducati l'uno. Il prezzo di rimborso sara' di 26 ducati e la durata 15 giorni.

Essendo un test per capire le funzionalita' vi invitiamo ad acquistarli e a scrivere qui sotto quello che pensate della cosa. La possibilita' di finanziarsi e di investire da parte dei cittadini appare interessante per ora facciamo uan prova e vediamo come va.

questi sono i nostri buoni :

Gerer les propositions d'émission des bons du Trésor

Les émissions de bons du trésor en attente de votre approbation :

Valeur initiale : 25 ducati
Prix de rachat : 26 ducati
Date de remboursement : Dans 15 jours
Quantité : 50

Saluti
Mentalista ha scritto:da dove è possibile acquistarne??
Ippolita ha scritto:messere è una cosa talmente nuova che stiamo cercando di capirlo anche noi.
Non abbiamo capito se si vedranno domani o se appariranno solo ad una ipotetica fiera del principato, perchè sono riapparsi i tastini anche per quella.
Non appena riusciremo a capire ve ne faremo partecipi
Bernadette78 ha scritto:Avrei due domande:

Ci sono vincoli sul numero di buoni acquistabili o limitazioni in base allo status dell'ipotetico acquirente (per esempio il mio pg è notoriamente brigante)?

Si sa cosa succede se lo Stato non è in grado di rimborsare i buoni alla scadenza?
Sir_lucius ha scritto:Quindi credo che si vedranno al castello.
Quindi i titoli verranno messi allo sconto.

SubGovernator se serve qualcuno che mastica di questa roba, mi metto come volontario
Però cash subito non ne ho

Avrei domande al riguardo:

1) qual'è il taglio minimo e il taglio massimo del Prezzo di Emissione?
2) qual'è il taglio minimo e il taglio massimo del Valore Nominale?
3) come varia l'arco temporale e a quanto tempo può arrivare?

Una volta ottenute queste informazioni...il gioco è fatto
Ippolita ha scritto:buongiorno,
questa mattina sono apparsi i buoni nell'ufficio dello sceriffo, li ho immessi sul mercato, e ora mi dice che sono in fiera, quindi immagino siano a capua...

qualcuno che è in capitale potrebbe vedere?


Sir_lucius ha scritto:


Avrei domande al riguardo:

1) qual'è il taglio minimo e il taglio massimo del Prezzo di Emissione?
2) qual'è il taglio minimo e il taglio massimo del Valore Nominale?
3) come varia l'arco temporale e a quanto tempo può arrivare?

Una volta ottenute queste informazioni...il gioco è fatto


buongiorno messere,
posso risponderle io .

1) il prezzo di emissione va da 5 a 30 ducati
2) se ho capito bene cosa è il valore nominale ( scusate l'ignoranza ma immagino sia il rimborso) va da 5 a 40 ducati
3) l'arco di tempo va da 1 a 180 giorni

inoltre vi aggiungo che possiamo emetterne fino a 1000

Ippolita ha scritto:
Sir_lucius ha scritto:


Avrei domande al riguardo:

1) qual'è il taglio minimo e il taglio massimo del Prezzo di Emissione?
2) qual'è il taglio minimo e il taglio massimo del Valore Nominale?
3) come varia l'arco temporale e a quanto tempo può arrivare?

Una volta ottenute queste informazioni...il gioco è fatto


buongiorno messere,
posso risponderle io .

1) il prezzo di emissione va da 5 a 30 ducati
2) se ho capito bene cosa è il valore nominale ( scusate l'ignoranza ma immagino sia il rimborso) va da 5 a 40 ducati
3) l'arco di tempo va da 1 a 180 giorni

inoltre vi aggiungo che possiamo emetterne fino a 1000


In gerco tecnico:
Prezzo di Emissione facile da capire
questo prezzo è emesso allo sconto cioè inferiore rispetto al Valore Nominale

Valore Nominale è il prezzo di rimborso dei titoli. Si abbina il valore nominale a 100. Quindi sarebbe come un'espressione in percentuale dei titoli.

Ora se facciamo Valore Nominale - Prezzo di Emissione = Interessi
Lo scarto tra i due valori è l'interesse maturato nell'arco di tempo preso in considerazione.

Ora non rimane in che modo impostare il Tempo, ho un dubbio se impostarlo a 360 gg (anno commerciale) anche se la scadenza massima è di 180 gg (infatti se notate 180 è la metà di 360)

i 1000 di emissione credo che dovremo prima testarli sul campo, cioè una volta fatta una emissione ed acquistata, vedere se tale valore rimane invariato o cala.

Se volete aspettare qualche giorno ritorno a casa e provo personalmente, anzi chi vuole andare a capua mi trova a gaeta, fate richiesta di entrare in gruppo, naturalmente prima scrivetemi messaggio privato
Organizziamo un consorzio di acquisto, ho una mezza idea i fare un'asta

Calcoli con le varie formule li darò quando potrò vedere le emissioni
Caleblost ha scritto:Le possibilita' sono tante e apre molti scenari divertenti :

1) Gli investitori istituzionali e grandi commercianti potrebbero avere un buon guadagno (interesse) per investire comodamente i loro capitali.
2) Gli stati si autofinanzierebbero pagando un interesse che possono permettersi e facendo circolare piu' denaro.
3) Gli stati in difficolta' potrebbero risollevarsi per effetto del prestito di denaro dei cittadini.

Ora vediamo qualcosa di piu' giocabile :

- es n. 1 lo stato vuole costruire una caracca da guerra gli servono 30mila ducati emette i BOT e la crea subito pagando l'interesse diluito nel tempo.

- Es n. 2 Le guerre potrebbero essere finanziate dai BOT, ricordatevi nella guerra d'indipendenza americana molti stati emettevano i prestiti di guerra alcuni erano a fondo perduto (dedicati ai patrioti dello stato) altri erano con interessi da capogiro (dedicati ai biechi speculatori) Se per esempio TDL volesse insorgere contro il regno (o abruzzi) questo dei BOT sarebbe un finanziamento EXTRA (sto facendo esempi non lo voglio fare!!!)

Poi ci sono altri aspetti mettiamo il caso che i bot siano commercializzabili (questo non la sappiamo ancora ma los copriremo presto) :

1) compro 1000 bot a 25 li rivendo dopo un giorno sul mercato della mia citta' a 25,20 guiadagno 200 in un giorno...... e il compratore decidera' se rivenderli a 25.30 o andare a riscatto......

insomam credo sia molto divertente..... e pericoloso se questo strumento fosse dato a persone non troppo....sveglie

Veniamo alle cose negative :

Lo sstato va in deficit prima del riscatto cosa succede ? secondo me succede come per le obbligazioni famose.....

oppure : Arriva uno non poco sveglio che convince il consiglio a indebitarsi di piu' di quanto possa permettersi : Fallimento dello stato deficit ...... e ce tocca chiama' i tecnici

insomma strumento bello interessante divertente e anche pericoloso.

Attendiamo chi risesce a comrpare i bot cosa ci puo' dire ancora.
Sir_lucius ha scritto:Ecco io volevo provare due scenari:
1) lo stato paga il titolo
2) lo stato non paga il titolo

però bisogna prima acquistare per vedere che succede negli appositi uffici, se compare qualche cosa tipo estinzione o rinnovo debito, non è detto che possa succedere un'estinzione anticipata.

Poi non solo, volendo ci possiamo costruire dei strumenti accessori da abbinare. Ad esempio ancorare il tasso di rendimento alle variazioni di panieri.
Insomma finanza creativa

Bisognerà testare se questa cosa può influire sul prestigio in caso di mancato rimborso.
Cellino ha scritto:Non è lo stato a scegliere.Avete la memoria corta comunque.

Questa era l'idea originale, poi è logico va visto come l'hanno applicata IG.
Di mio ho voluto sottolineare un passo a Robermir

Citazione:
A. Emissione dei buoni

I principati potranno emettere dei buoni del tesoro. Questi buoni sono, in pratica, dei pezzi di carta venduti a un certo prezzo. Il principato, in cambio, promette di riacquistare il buono in futuro, a prezzo maggiorato.

Il principe emette dei buoni del tesoro su proposta dello sceriffo. Ci saranno quattro parametri:

- Prezzo del buono (valore unitario iniziale)
- Numero di buoni
- Data di scadenza o maturazione del buono (data del rimborso)
- Prezzo di rimborso (tasso fissato in base agli altri tre parametri).

Questi buoni potranno essere messi in vendita sia sui mercati delle città del principato, sia sul mercato internazionale (vedi punto VII).

Inoltre, qualora le finanze del principato scarseggino, il consiglio potrà decidere di pagare i minatori con dei buoni. I lavoratori riceveranno così direttamente questi strani oggetti, invece del denaro.

Se invece, oltre a mancare di fondi, il principato dovesse trovarsi in una situazione di carenza di buoni, o qualora il valore iniziale unitario di questi buoni non basti per pagare il salario dei minatori, verranno creati automaticamente dei buoni adeguati.

Sarà possibile, in un secondo tempo, l'emissioni di obbligazioni più complesse (con interessi versati settimanalmente o mensilmente). Tutte le regole scritte nei punti seguenti verranno comunque applicate anche al versamento degli interessi.

B. Rimborso dei buoni

Poiché un principato non può entrare in deficit (vedi punto V), nel caso la sua tesoreria sia scarsa e lo sceriffo riesca a pagare i minatori solo tramite buoni, tutte le azioni degli altri consiglieri che richiederanno denaro non potranno più essere effettuate (ad esempio, l'acquisto di merci da parte del commissario del commercio).

A partire dalla data di scadenza (e senza limiti di tempo), i portatori di buoni potranno richiedere il rimborso. Per fare ciò, dovranno trovarsi in una città del principato o avere accesso al sistema finanziario internazionale. Il rimborso sarà allora automatico, eccetto nel caso in cui il principato si trovi in stato di default finanziario.

Il principato entrerà nello stato di default qualora non possegga abbastanza denaro per rimborsare i buoni. Questi non verranno rimborsati, ma ciò non inciderà sulla tesoreria, né sulle possibilità di utilizzo.

C. Lo stato di default, il risanamento del debito e la bancarotta

A partire dall'entrata in stato di default, comincia un periodo di sette giorni durante i quali non avverrà nessun rimborso automaticamente.

Passato questo periodo, il principato potrà trovarsi nuovamente in stato di default, senza alcun limite.

Quando un principato si trova in stato di default, al suo sceriffo sono concesse due operazioni normalmente impossibili:

- Risanamento del debito: egli può proporre ai portatori di buoni uno scambio con un nuovo tipo di emissione (cambiamento del prezzo di rimborso e della data di scadenza). In tal caso, tutti i portatori di buoni che si troveranno nel ducato o che avranno accesso al mercato internazionale, potranno decidere liberamente se accettare lo scambio o rimanere con il loro vecchio buono.
- Bancarotta parziale: lo sceriffo sceglie, con l'autorizzazione del principe, di non rimborsare un'emissione di buoni. Il suo nome non cambia, ma il prezzo di rimborso scende a 0, e dunque i titoli non avranno più alcun valore.

Si registra l'ammontare del debito risanato tramite la bancarotta parziale. Se, nel giro di un mese, il rapporto tra debito risanato e debito totale supera un certo valore (da determinare), allora il principato dichiara bancarotta.

La bancarotta fa scendere il prestigio a 0 per un certo arco temporale. La classificazione della contea passa al valore più basso possibile (ciò implica che non potrà più chiedere prestiti sul mercato internazionale).

Inoltre, qualora il suo principato si trovi in stato di default, un principe potrà proporre l'annessione al Dominio Reale del proprio regno. In quel caso, il debito passerà alla Corona Reale.

VII - Il mercato finanziario internazionale

Il mercato finanziario internaziona è, per un principato, un modo di piazzare i propri buoni del tesoro oltre i propri confini senza impiegare l'utilizzo di mercanti.

Inoltre, anche alcuni giocatori fortunati, chiamati "Alti finanziari" potranno agire su questo mercato. Per il momento, questi ruoli saranno ricoperti dagli admin.

Gli Alti finanziari potranno versare del denaro alla banca di una capitale, in cambio di un assegno, e ritirare lo stesso denaro in un'altra capitale. Potranno perfino vendere la loro bottega e i loro campi alla banca, in cambio di assegni.

Gli assegni non possono essere rubati né scambiati. Servono esclusivamente per il divertimento.

E dato che troviamo tutto ciò molto divertente, in base a un certo numero di indicatori e di interventi umani, tutti i principati saranno classificati (AAA, e così via). Questa classificazione influirà sul comportamento di questi pochi giocatori fortunati (in modo logico, eh!) e su altre variabili (come i tassi, ecc.). Presto sarà tutto reso pubblico (tramite la KAP).
Caleblost ha scritto:Rosarius ha scritto:
Io sarei interessato, potete spiegarmi meglio in cosa consiste di preciso?


Allora te lo spiego schematicamenbte :

1) tu ci dai i soldi
2) noi ti diamo foglietti di carta con scritto che ti pagheremo un interesse
3) alla scadenza scappiamo coi tuoi soldi e lo stato fallisce
4) tu perdi tutti i tuoi soldi



su su scherzo....... oh come sono burlone stasera!

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

18 ottobre 2012 - Nuovo Sistema Finanziario : limiti di spesa, furto delle casse e donazioni

Messaggio  Admin il Ven Ott 19, 2012 12:12 am

Pnj ha scritto:Traduzione ufficiale di Living: =D

Questa settimana, lo chef propone un bel po' di novità! A partire dalle nuove funzionalità legate al Nuovo Sistema Finanziario (NSF, mica NEP!), che saranno attivate oggi stesso, condite con una manciata di bug corretti dall'emerito sviluppatore PowerZazou. E come contorno, vi offriamo un'ottima occasione per divertirci tutti insieme: l'incontro per festeggiare gli 8 anni del gioco!

I. Nuovo Sistema Finanziario (NSF): limiti di spesa, furto delle casse e donazioni

1. Limiti delle donazioni.

Da più mesi, i personaggi, le città e i principati hanno la possibilità di scambiarsi denaro; questi doni sono soggetti ad alcuni limiti qui rammentati:

Da un principato a un personaggio e da una città a un personaggio: 500 ducati ogni due giorni. La città o il principato può ad esempio trasferire 500 ducati in una sola tranche ad un singolo personaggio o darne 50 a 10 personaggi distinti.
Da un personaggio a una città o a un principato: 50 ducati per personaggio ogni due giorni.
Si può trasferire denaro sia alla città, sia al principato, ma la somma delle offerte, nell'arco di due giorni, non può comunque superare i 50 ducati.
Se si offrono 50 ducati ad una città, per poi mettersi in viaggio il giorno stesso e arrivare l'indomani in una nuova città, comunque non si può fare una nuova offerta perché il limite di 50 ducati nell'arco dei due giorni è stato già raggiunto.

Per offrire ad una città, occorre recarsi al Municipio, mentre per offrire al principato bisogna andare al Castello.

Dalla città al principato: 150 ducati nell'arco di due giorni.
Dal principato alla città: 1500 ducati nell'arco di due giorni.

Attenzione: le donazioni da parte delle città e dei principati (così come il furto delle casse) rientrano nei limiti di spesa descritti in seguito!

2. Limiti di spesa per le città e i principati

Si tratta di un miglioramento del nuovo sistema finanziario, una sorta di riequilibrio. Non è più possibile da oggi svuotare in un sol colpo le casse di una città di un principato da parte di chi sia salito al potere. In compenso, più a lungo i personaggi mantengono il controllo, più beni possono sottrarre. C'è anche un'opzione speciale per "svuotare le casse": questi passaggi sono registrati nella voce "Corruzione e Sprechi".
Un sindaco può spendere 120 ducati il primo giorno del suo mandato e fino a 750 ducati al giorno dopo 5 giorni di mandato.

Gli sceriffi e i TM possono spendere 500 ducati il giorno della loro nomin, fino ai 1500 spendibili dopo essere stati in carica 7 giorni.
Il principe può trafugare dalle casse 50 ducati il primo giorno della sua designazione e fino a 500 al giorno a partire dal decimo giorno sul trono del principato.
Con il tempo, il limite cresce progressivamente.

Il principe può fissare nel suo ufficio una soglia massima alla spesa effettuata dallo sceriffo e dal TM. Questo limite, visibile solo al principe, non è vincolante, ossia non impedisce a sceriffo e TM di superarlo: tuttavia qualora ciò accada, un avvenimento avverte il principe. È quindi innanzitutto uno strumento di controllo.

4. Ripristino dei report delle voci contabili

L'aggiornamento di oggi ripristina i report delle voci contabili degli ultimi sette giorni per sindaci e sceriffi. Questa informazione sta nella scheda "Contabilità" del loro ufficio.

5. Un piccolo chiarimento sui buoni del tesoro

I buoni del tesoro che tornano nelle casse di un principato, vuoi per acquisto, vuoi per restituzione di un mandato, finiscono necessariamente nelle casse dei buoni dello sceriffo. Difatti è lo sceriffo che maneggia ducati e carta-moneta, mentre il TM gestisce le merci. Lo sceriffo può quindi comprare buoni del tesoro a nome del principato, ma non altre merci: quelle sono sempre di competenza del TM che non vedrà quindi i buoni del tesoro acquistati grazie alla sua carica.

Infine, se a seguito di un acquisto dello sceriffo o di una restituzione di mandato, un principato riceve buoni del tesoro di un altro principato, andranno sempre nella cassa dei buoni, ma lo sceriffo vedrà che si trattano di buoni emessi da un principato differente.

6. E in un prossimo futuro...

Ribadiamo che solo quello che è stato annunciato oggi è attivo. Non è quindi ancora possibile pagare i minatori con i buoni del tesoro, né è ancora attivo il blocco della cassa in negativo: ma sappiate che tutto ciò è all'orizzonte.

II. Correzione dei bug del forum

~ Bug a seguito di cambiamento dell'avatar

Dalla comparsa dei personaggi secondari, un bug impediva di cambiare l'avatar del personaggio principale. Questo bug è corretto.

~ Eliminazione del messaggi personali nella casella di invio

In alcune situazioni, ben circoscritte, ad esempio se si cambiava il nome del destinatario direttamente nella casella di invio, poteva capitare che un messaggio personale apparisse "bloccato". Questo non avviene più.

~ Impossibilità di leggere i messaggi privati dei personaggi secondari nella casella di posta in arrivo

Nel caso di invio di un pm da parte di un personaggio secondario, era talvolta impossibile aprirlo nella casella dei messaggi in arrivo. Questo bug è stato corretto.

~ Problema di pubblicazione dei banner in firma

Ora i banner in firma possono essere inseriti senza difficoltà: il problema dei caratteri aggiuntivi all'interno della tag dell'immagine è stato risolto.

~ Dicitura "Personaggio secondario" mancante

Sotto i nick dei PS appare ora la dicitura "Personaggio secondario".

III. Incontro a Parigi per gli 8 anni di RR

Se volete saperne di più, potete consultare il post sul nostro blog [FR].

E se l'occasione vi ispira e volete prenotarvi, potete accedere direttamente alla pagina web dedicata all'evento:

» [FR] IRL 8 anni di Celsius Online

È tutto per questa settimana, a presto!
19-10-2012Aumenti dei limiti di spesa e chiarimenti

Pochissimo tempo dopo la messa online della novità sui limiti di spesa, ci siamo resi conto, con l'aiuto dei giocatori, che abbiamo fatto confusione negli importi dei limiti di spesa.

Pertanto innalziamo i suddetti limiti secondo quanto segue:

~ i sindaci e i principi, sin dal primo giorno in cui sono in carica, possono spendere rispettivamente 5.000 ducati e 2.000 ducati. La somma non cresce con il tempo;
~ gli sceriffi, sin dal primo giorno in cui sono in carica, possono spendere 5.000 ducati. La somma passa a 15.000 ducati nel giro di 4 giorni;
~ i ministri del commercio, sin dal primo giorno in cui sono in carica, possono spendere 5.000 ducati. La somma passa a 10.000 ducati nel giro di 4 giorni.

L'abbiamo già preannunciato qualche mese fa, ma ricordo che i ministri del commercio possono acquistare a nome del principato: le compravendite non devono passare necessariamente per i mandati. Utilizzare il ministro del commercio per gli acquisti del principato è quindi indispensabile per la gestione di quest'ultimo.

Alcuni giocatori si sono chiesti se la creazione dei mandati rientra nei limiti: sì, ma solo per quanto riguarda al denaro che lo sceriffo vi deposita. Il valore delle merci, inserite dal ministro del commercio nel mandato, non è preso in considerazione.

Oggi nelle scritture contabili è stato corretto qualche bug. In particolare:

~ l'ammontare depositato nei mandati era pubblicato erroneamente: i giocatori vedevano solo l'1% del valore in ducati dei mandati creati. Ciò non avverrà più, ma non possiamo modificare retroattivamente quanto è stato già inserito nei rendiconti;

~ per i principati, le voci relative alle tasse portuali e alle tasse sulle taverne erano state scambiate: ora sono in ordine.

Per concludere: la sola e unica ragione di questi vincoli e di evitare alcuni abusi, così che non si possa più per esempio, in una sola notte, svuotare completamente un municipio o un principato. Comunque fare la parte dei corrotti, dei cattivi, dei briganti e così via è e resta sempre una delle opzioni del gioco, come ricorda la nuova azione di "Rubare del denaro".

Buon fine settimana e buon gioco!
______________

~ Annuncio di: Squadra Celsius
~ Traduzione: Pnj, Team ufficiale di Traduzione
~ Revisione: Living, Team ufficiale di Traduzione e Pusu92
~ Topic per commentare le novità: Forum 1 » Discussioni sul gioco » Topic

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

FAQ WML Bond Office (da babel tower)

Messaggio  Admin il Sab Lug 06, 2013 9:40 am

WML Bond Office and FAQ ha scritto:
Frequently Asked Questions

What is a treasury bond?
A treasury bond is an IOU from the County. It is a piece of paper that the County promises to buy back off you ("redeem") on a set date in the future for a set amount of cash.

How do I buy a treasury bond?
At the moment, bonds are only able to be sold by the County in Kendal. It is currently not possible to transfer bonds to other towns via grants.

The treasury bonds will appear on the market like any other item. If you hover over the item in the market screen, it will tell you how long before the bond is redeemable, and how much you will get on redemption.

Bonds issued by Westmorland are generally sold for £30 each, and are redeemable for between £31 and £34 depending on the length of the bond.

Does that mean I will receive interest payments from the County while I hold the bond?
No. The "interest" gets paid all at once at the end, when the bond is redeemed.
So, if you buy a bond for £30 and redeem it 120 days later for £32, then the interest you received is the extra £2 you got back compared to what you initially paid.

What does redeeming a bond mean? How does it work?
Redeeming a bond is when you convert the bond back into cash by returning it to the County. You have to wait for the redemption date to redeem the bond.
So in the example above, if you buy a 120 day bond for £30 today (27 October 1460) then you can redeem that bond for £32 on 24 February 1461. A bond that has reached the redemption date is said to have "matured".

Once the bond has matured, to redeem the bond in-game go to your inventory and "Use" the bond - don't sell it. You have to be in Westmorland, and you need to be in a town, to redeem a bond. You have to click a button for each individual bond you wish to redeem. If you hold many bonds you may need to set aside 10 minutes to get them all redeemed...

What happens if I miss the redemption date?
It doesn't matter - you can redeem the bond at any point AFTER the redemption date, just not before.

What if I need the cash before the bond has matured?
The bond is an item and can be sold on the market like any other good.

They can be sold on the market for between £5 and £100. A prospective buyer can see how much the bond can be redeemed for by hovering over the item.

What happens if I try to redeem a bond, but the County doesn't have any cash?
If the County doesn't have enough cash to redeem your bond, you don't get paid. This is what is known as a "default." There doesn't (at present) appear to be any negative consequences of a default yet, but the gods have implied that, in future, it will be bad for the County.
You still have the bond though, so you can attempt to redeem it again after 7 days. Even so, investing in bonds involves an element of risk.

traduzione con google chrome ha scritto:Che cosa è un legame tesoro?
Un legame di tesoreria è una cambiale dalla contea. Si tratta di un pezzo di carta che la Provincia si impegna a riacquistare fuori di voi ("redimere") su un data set in futuro per una certa quantità di denaro contante.

Come posso comprare un bond del Tesoro?
In questo momento, le obbligazioni sono solo in grado per essere venduti dalla Contea a Kendal.
Al momento non è possibile trasferire le obbligazioni ad altre città tramite sovvenzioni.
I buoni del tesoro apparirà sul mercato come qualsiasi altro prodotto.
Se si posiziona il mouse sopra la voce nella schermata del mercato, vi dirà
quanto tempo prima che il legame è redimibile, e quanto si otterrà il rimborso.
Obbligazioni emesse da Westmorland sono generalmente venduti per £ 30 ciascuno, e sono rimborsabili per tra £ 31 e 34 £ a seconda della lunghezza del legame.

Significa che riceverò i pagamenti di interessi dalla contea mentre tengo il legame?
No. L '"interesse" viene pagato tutto in una volta, alla fine, quando il legame è redento.
Quindi, se si acquista un bond per £ 30 e riscattare 120 giorni più tardi per £ 32,
quindi l'interesse che avete ricevuto è l'extra £ 2 si tornato rispetto a quello inizialmente pagato.

Che cosa significa riscattare un legame significa? Come funziona?
Riscattare un legame è quando si converte il legame di nuovo in contanti da parte di rimetterla in County.
Bisogna aspettare la data di rimborso di riscattare il legame.
Quindi, nell'esempio precedente, se si acquista un legame 120 giorni per 30 sterline di oggi (27 ott 1460)
allora si può riscattare quel legame per £ 32, il 24 febbraio 1461.
Un legame che ha raggiunto la data di rimborso si dice che sono "maturati".
Una volta che il legame è maturato, per riscattare il legame in-game vai al tuo inventario e "Usa" il legame - non venderlo.
Devi essere in Westmorland, e avete bisogno di essere in una città, per riscattare un legame.
È necessario fare clic su un pulsante per ogni singolo legame che si desidera riscattare.
Se si tiene molte obbligazioni potrebbe essere necessario mettere da parte 10 minuti per farli tutti riscattati ...

Che cosa succede se mi manca la data di rimborso?
non importa - è possibile riscattare il legame, in qualsiasi momento successivo alla data di rimborso, solo non prima.

Cosa succede se ho bisogno del denaro prima che il legame è maturato?
Il legame è un elemento e può essere venduto sul mercato come un qualsiasi altro bene.
Essi possono essere venduti sul mercato per tra £ 5 e £ 100.
Un potenziale acquirente può vedere quanto il legame può essere riscattato per il mouse sopra la voce.

Cosa succede se cerco di riscattare un legame, ma la Provincia non ha alcun denaro?
Se la contea non ha abbastanza denaro per riscattare il vostro legame, non vengono pagati.
Questo è ciò che è noto come un "default".
Ci non significa (al momento) sembra essere ancora delle conseguenze negative di un default,
ma gli dei hanno comportato che, in futuro, sarà un male per la Contea.
Avete ancora il vincolo, però, in modo da poter tentare di riscattare nuovamente dopo 7 giorni.
Anche così, l'investimento in obbligazioni comporta un elemento di rischio.

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 sett 2012 :Buoni del tesoro attivati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum