città franca o ville franche

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

città franca o ville franche

Messaggio  Admin il Lun Set 28, 2009 7:36 pm

http://img203.imageshack.us/i/ribellionecastello.mp4/


http://forum.iregni.com/viewtopic.php?t=587511 (Come funziona una villa franca?)

http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=7231622#7231622 (Santa Fiora sempre città franca... sono 3 mesi ormai!)
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=6169792#6169792 (città franca e forum)
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=32802954#32802954 (Nuova opzione nelle ville franche?)

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: città franca o ville franche

Messaggio  Admin il Dom Feb 14, 2010 3:35 pm

La città franca: cos'è?

I. Cos'è una città franca?

Una città si dice franca quando, essendo presa da un esercito, viene isolata dal suo principato di appartenenza.


II. Come si affranca una città?

Coming soon Laughing
Aspettiamo novità
Un esercito deve prima entrare nelle mura della città (o sconfiggendo le eventuali difese cittadine, o con l'abilitazione da parte di un sindaco traditore), e poi può disporre di una funzione che permette di prendere lo status quo del nodo. A questo punto può scegliere se mantenere il sindaco attuale, deporlo, o affrancare la città. Almeno questo è quanto ho desunto da guide e interviste varie.

III. Cosa comporta vivere in una città franca?

Abitare in una città franca significa principalmente tre cose:
1 - Sarà impossibile acquistare animali per gli allevamenti, considerato che essi vengono prodotti dallo sceriffo del principato.
2 - Nella maggior parte dei casi, quando un esercito assalta una città, blocca gli ingressi e le uscite dalla stessa, di conseguenza anche il commercio di alcuni prodotti si fermerà (ad esempio della legna nelle città senza foresta, di pesce in quelle senza lago e di frutta in quelle senza frutteto).
3 - E' probabile che nel corso degli scontri venga richiesto aiuto da parte del principato e del sindaco deposto o dall'esercito brigante, di conseguenza chi accetterà perderà giornate di lavoro.
4 - Non si avrà più accesso al Castello, dato che si verrà isolati dal Principato, non si potrà vedere da chi è composto il Consiglio, i Processi, il Tribunale, l'Università
5 - Un consigliere non potrà fare le proprie azioni, data la scomparsa del Castello
6 - Il cittadino che è in quel momento in città, non potrà studiare
farei un unico punto 4, abolendo 5 e 6:
4 - Non si avrà più accesso al castello: tutte gli ambienti sottostanti (uffici consiliari, università, tribunale) non saranno accessibili. Pertanto non sarà possibile studiare, partecipare ai processi, lavorare nell'ufficio consiliare o anche soltanto vedere chi ne fa parte.

IV. La città franca è uno stato temporaneo o permanente?

Normalmente chi assalta una città e la rende franca ha un progetto. Probabilmente, l'esercito sarà d'accordo con un principato adiacente, e di conseguenza l'assalto si rivelerà come una mossa per allargare i propri confini. In alternativa, un esercito (o un gruppo di eserciti) che riesca ad affrancare tre città e i nodi intermedi, può richiedere a Sua Maestà l'Imperatore la creazione di un nuovo principato [da verificare]
Un esercito repubblicano, può assaltare la città di un'altra Repubblica (o principato) e renderla parte di quella stessa Repubblica di cui far parte(almeno così mi hanno detto, ma è da verificare).
Inoltre, potrà capitare che per molti giorni la città resterà franca(vedi S.Fiora) abolirei il riferimento a S.fiora e in quel caso, la Repubblica (o il principato dovrà attivarsi con più eserciti per contrastare la potenza nemica.

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: città franca o ville franche

Messaggio  Admin il Dom Feb 14, 2010 3:38 pm

La città franca

I. Cos'è una città franca?

Una città si definisce franca quando, essendo presa da un esercito, viene isolata dal suo principato di appartenenza.
Essa risulterà, nell'elenco delle città (accessibile da Fuori dalla città Arrow Informazioni sulla città) appunto tra le Ville franche.




II. Come si affranca una città?

Una città può essere affrancata solamente da un esercito che si trovi già nelle mura della città

http://www.youtube.com/watch?v=mZ3aShDM2-M

(un esercito può entrare in città solo se autorizzato dal sindaco oppure sconfiggendo le forze di difesa). Infatti, il comandante dell'esercito disporrà di una funzione che gli permetterà di cambiare lo status quo del nodo. A questo il comandante sarà in grado di mantenere il sindaco attuale, deporlo, o affrancare la città.

III. Cosa comporta vivere in una città franca?

Abitare in una città franca comporta principalmente cinque cose:

1 - Sarà impossibile acquistare animali per gli allevamenti, considerato che essi vengono prodotti dallo sceriffo del principato.

2 - Nella maggior parte dei casi, quando un esercito assalta una città, blocca gli ingressi e le uscite dalla stessa, di conseguenza anche il commercio di alcuni prodotti si fermerà (ad esempio della legna nelle città senza foresta, di pesce in quelle senza lago e di frutta in quelle senza frutteto).

3 - E' probabile che nel corso degli scontri venga richiesto aiuto da parte del principato e del sindaco deposto o dall'esercito brigante, di conseguenza chi accetterà perderà giornate di lavoro.

4 - Non si potrà più accedere né al castello né agli edifici ad esso connessi: Università, Tribunale, Sala del consiglio. Pertanto non sarà possibile studiare, svolgere il proprio compito di rettore o consigliere, vedere da chi è composto il consiglio e partecipare ai processi.

5 - Essendo gestite dal principato, le miniere non fruiranno alcun salario. Infatti sarà possibile lavorarvi, e il principato riceverà il risultato del vostro lavoro, ma non potrà pagarvi la giornata di lavoro.

non facendo più parte del Principato è molto probabile che oltre a tutto
quello menzionato sopra
(edit) si ha la possibilità della scelta del lavoro alla SMI e in Miniera
ma non percepisci lo stipendio
(dipende da cosa è stato fatto dall Esercito per rendere la città franca ,prendendo qualche nodo dove magari poteva esserci una miniera)

IV. Passaggio di livello in una città franca

Una volta era impossibile passare al livello successivo in una città affrancata. Oggi, invece, è stata implementata anche questa funzione.
Non avendo accesso al Castello, sarà necessario seguire la seguente procedura: andate in Municipio e cliccare sul link

Oh uomo libero, se volete passare di livello, andate dal consigliere che... bè, si è auto-proclamato! Olè!.

Quindi, da ora in poi bisogna solo seguire la procedura standard (vedi topic sul passaggio di livello).



V. La città franca è uno stato temporaneo o permanente?

Nella maggior parte dei casi, l'affrancamento di una città non è un evento isolato, ma fa sicuramente parte di un progetto ben più importante. D'altronde, non avrebbe senso lasciare una città costantemente franca per i motivi enunciati nel paragrafo III.

Una volta affrancata la città, il comandante dell'esercito può fare due cose:

1 - Annettere la città al principato adiacente (e in questo caso anche i nodi interposti tra il principato e la città franca devono essere stati annessi).

2 - Attendere che anche le città (e i nodi intermedi) vengano conquistati da eserciti con lo stesso progetto per poi richiedere a Sua Maestà l'Imperatore la creazione di un nuovo principato.
C'è però da considerare che lo status di città franca potrebbe durare a lungo, poiché il principato a cui la città è stata sottratta tenterà, con i suoi eserciti, di riprenderne il comando.


Ultima modifica di Admin il Mer Set 07, 2011 3:35 pm, modificato 3 volte

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: città franca o ville franche

Messaggio  Admin il Dom Feb 14, 2010 3:42 pm

Ottone_da_calcinaia ha scritto:Una città franca non fa più parte di nessun principato, per tale motivo i loro abitanti non possono più accedere a tutti gli edifici che riguardano il principato stesso. Di fatto rimangono municipi autonomi, ma ad esempio gli allevatori non possono comprare animali perché non appartengono a nessun principato.

Se l'esercito che rende franca la città appartiene ad un principato differente, può annettere la città al suo principato, ma solo se la distanza in nodi tra la città franca e la città più vicina dell'altro principato non è superiore ad un certo numero di nodi (mi pare 3 ma non ne sono sicurissimo). Per annettere una città ad un altro principato servono due giorni: il primo per conquistare la città e il secondo per annetterla definitivamente.

Il comandante dell'esercito che affranca la città ha la possibilità di diventare sindaco lui stesso oppure di affidare l'incarico al suo luogotenente più carismatico. Il processo elettorale viene automaticamente bloccato e può essere sbloccato in qualsiasi momento dal comandante dell'esercito o quando l'esercito perde il controllo della città perché viene sconfitto in battaglia o perché si ritira.

Giallosai ha scritto:
Grumio ha scritto:Grazie della risposta. Ma mi viene in mente un ulteriore dubbio.
Se ad essere affrancata è una capitale? Lì c'è il castello! Succede qualcosa di particolare?

Accipiter ha scritto:No, a Milano hanno attaccato il castello e la città è rimasta sotto la sovranità del Ducato

la città di Milano è rimasta sotto la sovranità del Ducato di Milano perchè
dopo la presa della città/Capitale dei "porcelli mannari" c è stata l insediamento del nuovo governo "mannaro" che ha "defenestrato" e fatto la "staffetta" ai consiglieri eletti
cioè le cariche del Consiglio son state prese in maniera carismatica o date dal momentaneo Principe delle truppe che avevano preso il Castello

quindi non c è stato un vero e proprio affrancamento ma una presa forzata del Consiglio e sostituzione immediata degli incarichi nelle varie funzioni del Consiglio
questo ha permesso il regolare funzionamento delle istituzioni del Ducato
quindi si poteva lavorare nelle miniere, comprare animali, studiare all università ,gestire processi e gestione della fiera del ducato,passaggi di livello
poi vabbè c è stata un po di confusione sull accesso ai forum (voluta o meno)
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=13944802#13944802
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=13944818#13944818

ma in effetti i compiti e le funzioni erano già funzionanti x i nuovi Consiglieri che avevano l accesso alla sala dei comandi e dei tasti
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=13946890#13946890

non ci son stati i problemi che ha subito Firenze perchè
Firenze è stata affrancata solo come città e non come Funzionari del Consiglio
infatti

Giallosai ha scritto:Revolts against the castle
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=19226212#19226212

sorry google traduction ^^

from what I know Very Happy, Florence was "freed" by an army friend / enemy (golpe)( coup was not planned)
's army took the city -> Capital -> fact invalidate the Council currently

Florence mine, even if you work, the Principality is not paying you
since the payment is through Principality

another similar case a few days ago in Graz
http://img402.imageshack.us/img402/4374/presacastello.jpg

Florentine army currently allowed by the Prince, took the city of Florence,
captain of the army has taken the functions of the Mayor

in the situation of cities was not possible to open access to the functions of Universities and Bailiwick

hours with the city / Capital does everything as before
------------------------------------------------------------------------------------------------

da quello che so Very Happy ,Firenze è stata "affrancata" tramite esercito amico/nemico (colpo di stato non previsto)
l' esercito ha preso la città --> Capitale --> fatto decadere il Consiglio momentaneamente

la miniera di Firenze, anche se ci lavoravi,il Principato non ti pagava
visto che la paga è tramite Principato

un altro caso analogo qualche giorno fa a Graz
http://img402.imageshack.us/img402/4374/presacastello.jpg

attualmente l esercito fiorentino ha preso la città di Firenze
il capitano dell esercito ha preso le funzioni del sindaco

nella situazione di città franca non era possibile accedere alle funzioni dell Università e Siniscalcato

ora con la presa della città/Capitale funziona tutto come prima

chi era presente nella città franca,isolata dalla Repubblica di Firenze,funzionava tutto tranne le funzioni del Siniscalcato
- non potevi aquistare animali
- non potevi studiare all Università
- vedere il tribunale
- potevi lavorare in miniera ma nn venivi pagato visto che ti paga il principato,essendo isolata nn percepivi la paga pur lavorandoci
- nel caso dovevi passare di livello non potevi,visto ke nn si vedeva il siniscalcato
Accipiter ha scritto: a Firenze hanno affrancato la città ma il consiglio è rimasto in carica.

il Consiglio è rimasto quello che c era anche se ci sn state delle polemiche su chi doveva stare al Consiglio,visto che tra questi c erano anche....

espulsioni dal forum del consiglio di Firenze
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=18254632#18254632

Accipiter ha scritto:Sono due cose slegate, anche se a Milano gli assalitori avevano provato ad attaccare anche il municipio senza riuscirci e quindi destituito il consiglio senza affrancare la capitale.
-punto uno per Caleblost: se volevate fare il bene di Firenze invece di affrancare il municipio di cui eravate sindaco, prendevate il castello e vi proclamavate Principe facendo cadere il consiglio. Come avvenne a Milano.
Avreste gestito le miniere come credevate e tutto sommato i cittadini avrebbero avuto meno danno. Le cose sono due: o siete stato talmente gniubbo da confondere il municipio col castello, o avete avuto paura dei gendarmi perchè avete un esercito ridicolo.
da premettere che Caleb era anche Sindaco di Firenze in quel momento....poi l esercito di Antonidas ha preso Firenze ,con la funzione dell esercito la città, e l ha riportata città della Repubblica
http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=12361513#12361513
LE REGOLE DELLA GUERRA

Un esercito che sia padrone dello status quo in una città può deporre il sindaco. Il signore dell’esercito ha dunque la scelta: o diventare egli stesso sindaco, o affidare il posto di sindaco al suo luogotenente più carismatico. A quel punto le elezioni verranno automaticamente bloccate.
Questo blocco può essere annullato in ogni momento dal signore dell’esercito. Viene meno anche non appena l’esercito perde lo status quo su quel nodo (se viene vinto o si ritira).



Pasqualebug ha scritto:Non serve essere collegati 24 ore su 24 ore per fare la principessa.

magari serve per fare il TM come te Cosansò che ci hai tutti presi in giro rubando tutto e facendo cadere la capitale della Repubblica che ospita te e tutti i briganti come il tuo comandante Amesha.
Hai preso in giro tutti ,per primo me, che ho sempre creduto che lavoravi egregiamente per il bene dei fiorentini e invece mettevi da parte soldi e merci per il vostro subdolo piano.

La verità senza commenti è questa:
[hrp]
Amesha è un partito regolarmente presentato alle elezioni e che ha preso 1 seggio.
Ma Amesha è anche un esercito regolarmente affiliato alla Repubblica e che, tramite un trattato firmato dal suo Comandante Caleblost e dal Signore di Firenze, serve la Repubblica. O meglio, serviva.
Cosansò (consigliere Amesha) è stata nominata TM (cioè ministro del Commercio) ed ha aiutato sensibilmente la Repubblica risollevando la situazione economica e garantendo un ottimo servizio tanto è vero che, quando maxpower75 si è dimesso, il Consiglio ha votato Amyamy Signora di Firenze anche per tenere Cosansò TM e garantire così, stabilità economica.

Intanto, Caleblost, diventava sindaco di Firenze.

All'indomani della nomina di Amyamy come Signora di Firenze, Caleblost e 2 consiglieri (Cosansò e Anelso), insieme a tutti gli altri appartenenti all'esercito Amesha, rompevano il trattato con Firenze, tradivano la Repubblica e affrancavano la Capitale rendendola territorio di loro proprietà e togliendo, di fatto, la Capitale al suo Stato.

Inoltre, Cosansò, approfittando del suo ruolo di TM sottraeva tutti soldi e le merci del popolo di Firenze e della Repubblica tutta, trasferendola ad Amesha.

Ora la Repubblica non ha la Capitale, l'esercito Amesha è barricato a Firenze e la Repubblica ha le casse vuote.

Spero di essere stato chiaro, preciso e imparziale.
[/hrp]

in più ...ora non si sa se Caleb e company si siano teletrasportati in Irlanda ,nelle nuove colonie,con le valigie del malloppo
......mistero

ah ..un altra cosetta...guardate il prestigio com è sceso sia a Milano che Firenze
Milano, Prestigio : * * * *
Firenze,Prestigio : * * * ½

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: città franca o ville franche

Messaggio  Admin il Dom Feb 14, 2010 3:46 pm

The_prince ha scritto:Nuova opzione o scopro l'acqua calda?
Questo è quello che si vede dal municipio di Udine:




Darko1984 ha scritto:è come "incontrate il consigliere del principe".

E' un bug che hanno risolto... ai tempi di santa fiora, per passare di livello dovevi fare una serie di operazioni, che non sto a spiegarvi , dato che oramai non servono piu.
The_prince ha scritto:Una serie di operazioni consiste nell'inserire il link della pagina "incontrate il consigliere del principe" nella barra URL?
Alla faccia delle operazioni XD

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Nodo città franca

Messaggio  Admin il Sab Mag 18, 2013 11:38 am

Massimodecimo ha scritto:Sapete di chi è il nodo di una città franca?I minatori da chi vengono pagati?E inoltre la produzione a chi va?
Amal ha scritto:Non si possono affrancare i nodi e di conseguenza nemmeno le miniere che ci stanno dentro. Si possono solo annettere, se rispettate le distanze minime ovviamente

Edit: aspe, che centra il nodo con la città franca? Son due cose distinte
Massimodecimo ha scritto:Nel senso io mi trovo a Vrbovsko città franca.
Posso lavorare in questa miniera

Potete lavorare nella miniera d'oro, ad ovest di Vrbovsko
(capacità massima : 100 persone)

se è una città franca e quella miniera si trova tra Vrbovsko e Rijeka a chi va la produzione?Chi paga i salari?
Rurik ha scritto:
Massimodecimo ha scritto:se è una città franca e quella miniera si trova tra Vrbovsko e Rijeka a chi va la produzione?Chi paga i salari?

Essendo gestite dal principato, le miniere non fruiranno alcun salario. Infatti sarà possibile lavorarvi, e il principato riceverà il risultato del vostro lavoro, ma non potrà pagarvi la giornata di lavoro.

Fonte: La Biblioteca italiana- Guida
Massimodecimo ha scritto:Qualcosa allora non quadra perchè i salari arrivano regolari:
26/04/1461 14:47 : Lavorando in miniera, avete guadagnato 2,11 ducati
26/04/1461 12:32 : Lavorando in miniera, avete guadagnato 2,11 ducati
Nazaj ha scritto:Io avevo il PG anni fa, a S Fiora, città chè fu affrancata e i salari minerari, mi venivano pagati regolarmente.. Altro nin zo.. Smile

Admin
Admin

Messaggi : 2136
Data d'iscrizione : 22.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://giallosai.9forum.biz

Tornare in alto Andare in basso

Re: città franca o ville franche

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum